giovedì 23 novembre 2017

POPONESI NELL’OLIMPO DEL RUNNING MONDIALE

POPONESI NELL’OLIMPO DEL RUNNING MONDIALE

Non so se il termine “impresa” possa realmente rappresentare al meglio quello di cui stiamo per parlare, ma credo che non esistano altri aggettivi per descrivere al meglio quello che realmente è successo. Infatti il nostro portacolori Filippo Poponesi in arte
“POPOF”,  è stato in grado di terminare una delle gare più massacranti che esistano a livello di running, ovvero la Philippides Run, meglio conosciuta come Atene-Sparta-Atene (da qui l'abbreviazione ASA), che è una ultramaratona di 490 km no stop che si è corsa a partire dal 18 novembre prossimo e che aveva 104 ore di tempo massimo per concluderla; ma non solo: Popof non ha solo terminato le sue fatiche in 94 h e 6 min in abbondante anticipo rispetto al tempo limite, ma è riuscito a classificarsi in quinta posizione assoluta, risultando il primo degli Italiani al traguardo; sicuramente un risultato di vero prestigio per lui.


La gara prevedeva tantissime difficoltà, sia dovute al dislivello ed anche ai punti di
controllo con cancello orario, ovvero che imponevano di arrivare entro un certo tempo o si veniva eliminati, con giudici severissimi. Una corsa andata e ritorno lungo le vie dell’Attica. Sulle orme di Filippide, il militare ateniese che nel 490 a.C. corse da Atene a Sparta per chiedere aiuto nella battaglia contro i persiani: tornò indietro (con un rifiuto) e poi corse da Maratona a Sparta per annunciare l’insperata vittoria, morendo di fatica. Insieme a Poponesi sono partiti altri 8 Italiani (di cui solo sei sono riusciti ad arrivare al traguardo), un nutrito numero rispetto ai 28 partenti iniziali, e i loro nomi sono Paolo Bucci, Marco Mazzi, Simone Leo, Julius Iannitti, Angelo Cislaghi, Dario Della Pace e Paolo Aiudi, ovvero l'unico che aveva già corso questa gara; solo in 13 però sono riusciti a terminare questa estenuante fatica.

La gara ha visto il via sabato 18 Novembre alle ore 7 di Atene. Popof, per lunghi
tratti della prima parte di gara, ha fatto gara assieme ai due compagni di viaggio Simone Leo e Angelo Cislaghi (che lo ha accompagnato fino all’ultimo cancello, ovvero a 40 km circa dalla fine); l’altro gruppo di Italiani si era avvantaggiato; ma qui è venuta fuori tutta l’esperienza di Popof, che insieme ad Angelo Cislaghi ha progressivamente recuperato su tutti i partecipanti che li precedevano, fino a rimanere da solo in prossimità dell’ultimo rivelamento cronometrico (quando oramai mancavano “solo” 40 km all’arrivo), e a tagliare il traguardo in quinta posizione assoluta.


Per la cronaca, la gara è stata vinta dal Ceco Μartin Hokes in 78 h 22 min e 22 sec, che ha preceduto il Finlandese Ville Niemenmaa (secondo in 83 h 17 min e 53 sec) e il
Brasiliano Flavio Vieira Fernandes (terzo in  85 h 57 min e 27 sec). Quarto posto per il Belga Ludo Depoortere (87 h 59 min e  07 sec) e quinto appunto il nostro Poponesi.

Ecco le prime parole di Filippo Poponesi: “è andata davvero alla grande! Grazie a tutti per le parole di sostegno e per gli articoli che sono stati scritti su di me che ogni tanto, quando correvo, mi sono messo a leggerli e devo ammettere che mi hanno dato una grande carica per andare avanti e per puntare all'arrivo; ma sono più che mai felice perché in una delle gare più difficili del panorama internazionale sono riuscito a far scrivere a Perugia una pagina di storia del podismo mondiale!”. Inutile sottolineare se possa essere o meno stanco dopo aver percorso 490 chilometri in 94 ore 6 minuti 4 secondi.


GRAZIE VERAMENTE POPOF E COMPLIMENTI!!!!

 

Di seguito riportiamo la classifica completa





 

martedì 21 novembre 2017

   
    Dal Corriere dell'Umbria del 20/11/2017

LA GARINEI DOMINA LA STRAPERUGIA

LA GARINEI DOMINA LA STRAPERUGIA

E' stata una domenica di grande festa per la 25esima edizione della “Straperugia”, corsa podistica che si è svolta Domenica 19/11/2017 sulla distanza di 10 km e valevole come Trofeo Avis comunale di Perugia – Memorial Staccini; la gara ha visto la partecipazione di oltre 330 runner, a cui si sono aggiunti gli “atleti” che hanno preso parte alla passeggiata non competitiva. Un bilancio positivo da parte degli organizzatori dell’Atletica Avis Perugia guidati come sempre dal proprio presidente Enrico Pompei. La gara ha affrontato il percorso tradizionale fatto negli ultimi anni, ovvero un primo passaggio per il Percorso verde per poi dirigersi verso il quartiere di Ferro di Cavallo-Olmo dove gli atleti hanno affrontato un tratto tortuoso e impegnativo lungo la strada che porta verso il Colle della Trinità, prima di aver fatto ritorno di nuovo verso Ferro di Cavallo costeggiando la strada che porta alla Città della Domenica e rientrare all’interno del Percorso Verde terminando le fatiche dopo un percorso di circa 10 km presso il “Palaevangelisti”. Contestualmente alla gara agonistica, si sono svolte anche le gare del settore giovanile, con tanti piccoli atleti, circa 150, che si sono cimentati presso la pista ciclabile del Percorso Verde.
A vincere la gara maschile con il tempo di 34 min e 48 sec è stato Andrea Lucchetti dell'Atletica Umbertide che ha preceduto Luca Giuliani dell’Olympic runners Lama e Gianmarco Cecchini dell’Atletica Fabriano. Tra i nostri portacolori, segnaliamo l’undicesimo e il dodicesimo posto assoluto rispettivamente per Marcello Cancelloni (anche primo di categoria) e Flavio Panfili (secondo di categoria); per quanto riguarda i premi di categoria, citiamo il primo posto nella sm-55 per Sauro Finocchi, il secondo
posto per Sandro Caporali nella sm-55 e per Riccardo Fanelli nella sm-60, il quarto posto per Mauro Covarelli nella sm-55 e il quinto posto nella sm-45 per Alessandro Carnevali.
In campo femminile, la vittoria è andata alla beniamina di casa Paola Garinei dell'Atletica Avis Perugia con il tempo di 39 min e 17, che è stata in grado di battere   Federica Poesini dell'Atletica Capanne e Fabiola Cardarelli della #ILOVERUN ATHLETIC TERNI. Davvero una bella soddisfazione per la nostra squadra, quello di riuscire a piazzare un atleta sul gradino più alto del podio; complimenti e grazie Paola. Per quanto riguarda i risultati delle altre atlete, ricordiamo il tredicesimo posto assoluto per Michela Barberini (terza di categoria) e quattordicesimo posti per Roberta Pappadà.
Sicuramente è stata una bellissima domenica di sport, ma al di la della “gara agonistica” in se, l’organizzazione ha voluto concentrare anche l’attenzione su un tema molto importante e sentito, cioè quello della donazione di sangue, distribuendo a tutti i partecipanti un opuscolo informativo creato dall’Avis comunale di Perugia, per sensibilizzare la cittadinanza alla donazione.
Per quanto riguarda i risultati di tutti i nostri, si rimanda alla foto sotto




 GRAZIE A TUTTI E APPUNTAMENTO AL PROSSIMO ANNO!!!!!

STRAPERUGIA 2017


STRAPERUGIA 2017

Dicono di noi.....FONTE: Claudio Romiti www.dreamrunners.it

UNA CORSA ALL'INSEGNA DELLE DONAZIONI

La 25° edizione della Straperugia, abbinata per tradizione al trofeo Avis dedicato alla memoria di Mario Staccini, ha visto in primo piano il tema della solidarietà. Solidarietà con la S maiuscola quando si tratta di donare il sangue per la collettività. Tant'è che il sempre più che volenteroso staff della squadra organizzatrice, l'Atletica Avis Perugia di Enrico Pompei, ha inserito all'interno del pacco gara una cartolina pre-affrancata con cui i soggetti interessati a offrire un concreto contributo alla meritoria iniziativa possono ricevere, anche via telefono, tutte le informazioni del caso.  Donare il sangue, come viene ricordato giustamente nel depliant consegnato agli atleti, non solo "è un gesto di grande civiltà", ma esso garantisce a chi lo compie "un controllo costante del proprio stato di salute."
Per quanto concerne, invece, la competizione sportiva, tutto si è svolto nel migliore dei modi, con oltre 500 atleti al via, compresi quelli appartenenti alle categorie giovanili che si sono confrontati nell'anello di 500m della pista ciclabile.
La corsa, appena superiore ai 10 km, si è svolta lungo il tracciato consueto, con qualche piccola variazione tra l'ottavo e il nono chilometro. Ad  una prima parte decisamente scorrevole, sebbene si tendesse comunque a salire leggermerte di quota, si è contrapposta una frazione conclusiva, per così dire, spezzagambe. Infatti a partire dal sesto km, entrando nel magnifico scenario silvestre che si incontra dopo aver imboccato la Strada del Colle della Trinità, i concorrenti si sono trovati ad affrontare una serie di brevi ma impegnative salite, caratterizzate da pendenze crescenti, che culminavano alla fine dell'ottavo km. Dopodichè ci si è lanciati in una spettacolare discesa mozzafiato, lungo i bei viali residenziali di Ferro di Cavallo, che terminava a poche centinaia di metri dal traguardo, posto quest'anno all'ingresso del PalaEvangelisti di Pian di Massiano.
Sul piano tecnico la gara, soprattutto per chi intendesse presentarsi in buona forma nella stagione delle corse campestri, è risultata particolarmente allenante e ottima per testare la  condizione del momento, segnatamente alla capacità di riassorbire velocemente il lattato all'interno di un diecimila così selettivo, dato che si giungeva alla fine dell'ultima erta in fortissimo debito d'ossigeno.
Ottima, inoltre, la gestione complessiva del tracciato, tenuto completamente sgombro dall'incombente traffico dei veicoli a motore, grazie allo sforzo dei numerosi volontari dislocati nei numerosi punti critici. Impeccabile infine, come da tradizione, il ricco e variegato il ristoro del dopo-corsa, molto apprezzato dai convenuti in una mattinata dai contorni climatici decisamente invernali. 
Non resta, dunque, che darci appuntamento alla prossima edizione di questa irrinunciabile classica del podismo umbro, con un occhio sempre attento al tema vitale delle donazioni di sangue.
 
Claudio Romiti

martedì 14 novembre 2017

FORZA POPOF





A nome di tutta la società, l’Atletica Avis Perugia, vorrei rivolgere il più grande incoraggiamento a uno dei nostri atleti che nei prossimi giorni parteciperà ad una delle gare più massacranti che esistano, ovvero La Philippides Run, meglio conosciuta come Atene-Sparta-Atene (da qui l'abbreviazione ASA), che è una ultramaratona di 490 km no stop giunta alla sua terza edizione e che si correrà a partire dal 18 novembre prossimo con 104 ore di tempo massimo per concluderla. Al via ci saranno ben 8 Italiani, e si tratta davvero di un “parterre de roi” con ultramaratoneti che hanno scritto la storia di questo sport in Italia, e tra i quali non poteva di certo mancare il “nostro” FILIPPO POPOF POPONESI.


A nome di tutti un grande in bocca al lupo POPOF.



L’ATLETICA AVIS PERUGIA NEL SEGNO DI TAMBURI E GARINEI

L’ATLETICA AVIS PERUGIA NEL SEGNO DI TAMBURI E GARINEI

Altro weekend ricco di gare, di soddisfazioni e di successi per i colori dell’Atletica Avis Perugia; e come quasi sempre succede, le nostre punte di diamante hanno saputo farsi rispettare sulla strada. L’Atletica Avis Perugia, infatti, ha fatto festa a Livorno, con Silvia Tamburi, la podista marscianese, che ha trionfato nella mezza
maratona della città toscana, tra gli applausi del pubblico e facendo fermare il cronometro sul tempo di 1h 21min e  1sec, distaccando di tre minuti la seconda arrivata, ovvero Maria Franca Corazzo; terzo gradino del podio per Claudia Marietta con il tempo di 1h 25min e 8sec . Davvero un gran bel risultato di prestigio in una manifestazione nazionale fuori dai confini umbri, che premia la costanza e la determinazione della stessa atleta ed anche l'impegno e la passione del proprio allenatore Enrico Pompei, che anche in questo caso l'ha seguita da vicino. Tra gli uomini, si è aggiudicato la gara Jilali Jamali, atleta marocchino, col tempo di 1h 09min e 26sec, una prestazione di tutto rispetto, che poteva essere anche migliore se Jamali non avesse avuto un palese calo nel finale. Ai nastri di partenza della Mezza erano oltre 1500 gli atleti, più 80 staffette, per un totale di quasi 1700 podisti. A cui si sono aggiunti altri mille partecipanti della non competitiva. In totale quasi tremila persone. Un fiume di corridori, partito dallo stadio, ha invaso le strade del centro e il lungomare, da piazza Magenta al porto, fino al viale Italia, creando anche qualche disagio al traffico cittadino.

Altra gara fuori dai confini regionali, dove alcuni nostri atleti hanno preso parte, è stata la diciannovesima edizione della Maratona di Ravenna, gara che oltre al classico traguardo dei fatidici 42 km, prevedeva anche una mezza maratona.  Sono stati 2730 i classificati alla Global Ports Maratona di Ravenna, di cui 1190 hanno tagliato il traguardo dei 42,2 km mentre sono stati 1539 i classificati della Mezza Maratona. Exploit finale di partecipanti alla 10 km con oltre 5283 iscritti. La vittoria è andata a uno dei favoriti che ha confermato le previsioni: Samuel Kimutai Kiptum, 27enne kenyota, è stato il vincitore della 19esima edizione della Maratona di Ravenna Città d'Arte, e si è aggiudicato il primo posto nella categoria maschile nella corsa da 42 chilometri di domenica. Nella categoria donne, invece, ad aggiudicarsi il primo posto è stata la croata 41enne Marja Vrajc, anche lei favorita fin dall'inizio. Un nostro portacolori è stato in grado di portare a termine la gara, ovvero Paolo Bevilacqua, che ha concluso le proprie fatiche con il tempo di 3h 43min e 31 sec. Tre atleti invece hanno tagliato il traguardo nella gara “più corta” di giornata, ovvero la mezza maratona, e sono stati Silvia del Bianco (sesto posto di categoria per lei), Francesco Canapari e Roberta Nanni.
Ritornando alle gare che si sono svolte all’interno dei confini regionali, ricordiamo che domenica 12 Novembre, si è svolta la prima edizione della corsa podistica “Straquasar” (gara organizzata dal Cdp Atletica Perugia e dai L'Unatici Ellera Corciano in collaborazione con il locale negozio “King Sport e Style), che si è disputata con partenza ed arrivo nell'area del centro commerciale Quasar Village ad Ellera di Corciano con 300 partecipanti, a cui si sono aggiunti i bambini delle scuole con i propri genitori per la passeggiata. La gara si è sviluppata in gran parte nel centro abitato di San Mariano e lungo le arterie limitrofe, sia asfaltate ed anche all'interno di alcune aree verdi.
A vincere la gara maschile è stato il marocchino Mohamed Hajji dell'Atletica Castenaso, precedendo Andrea Lucchetti dell'Atletica Umbertide e Luca Bistocchi dell'Atletica Il Colle; tra i nostri portacolori, segnaliamo il dodicesimo posto assoluto (e primo di categoria) per Marcello Cancelloni. Per quanto riguarda i premi di categoria, ricordiamo il terzo posto per Mauro Covarelli e per Mauro Cambiotti rispettivamente nella cat MM55 e nella cat MM65.
In campo femminile, a trionfare è stata la “nostra” Paola Garinei dell'Atletica Avis Perugia su Giulia Giorgi dell'Atletica Libertas Arcs Cus Perugia e Francesca Dottori della Podistica Avis Deruta. Ottavo posto assoluto (e secondo di categoria) per Michela Barberini e nono posto assoluto (e terzo di categoria) per Marianna Montanini.
Per tutti gli altri risultati dei nostri atleti, si rimanda alla foto sotto



Inoltre cogliamo l’occasione per ricordare a tutti i nostri atleti e a chiunque voglia partecipare, che domenica 19 Novembre  si disputerà la “Straperugia”, corsa podistica che si svolge sulla distanza di 10 km e che è organizzata dalla nostra società, con partenza prevista per le ore 10 presso il palazzetto dello sport “Palaevangelisti” di Pian di Massiano.
La gara podistica competitiva è aperta a tutti gli atleti tesserati Fidal, Runcard ed Enti di Promozione Sportiva (riconosciuti dal CONI); le iscrizioni sono già aperte all'indirizzo www.dreamrunners.it (informazioni possono essere richieste ai numeri 389.4747779 / 338.1403234 / 335.1621482).
ACCORRETE NUMEROSI, VI ASPETTIAMO!!!!

lunedì 13 novembre 2017

Domenica torna la "Straperugia"! Grande attesa per la gara podistica!

Domenica torna la "Straperugia"! Grande attesa per la gara podistica!


Come oramai da consuetudine, nella terza domenica di Novembre ritorna per il 25esimo anno consecutivo la “Straperugia”, corsa podistica che si svolge sulla distanza dii 10 km e valevole come Trofeo Avis comunale di Perugia – Memorial Staccini. La corsa podistica (valida anche come Grand Prix Umbro 2017 e Circuito Avis 2017) è organizzata dall’Atletica Avis Perugia, e si svolgerà nella mattinata di Domenica 19 Novembre, con partenza prevista per le ore 10 presso il palazzetto dello sport “Palaevangelisti” di Pian di Massiano; la gara prevederà il percorso che è stato affrontato negli ultimi anni, ovvero un primo passaggio per il Percorso verde per poi dirigersi verso il quartiere di Ferro di Cavallo-Olmo e da li affrontare un percorso tortuoso lungo la strada che porta verso il Colle della Trinità dove gli atleti troveranno un paio di strappi abbastanza impegnativi, prima di far ritorno di nuovo verso Ferro di Cavallo costeggiando la strada che porta alla Città della Domenica, per poi rientrare all’interno del Percorso Verde e terminare le fatiche dopo un percorso di circa 10 km presso il “Palaevangelisti”.  Collateralmente alla gara agonistica, ci sarà anche una “passeggiata-corsa” non agonistica per amatori sulla distanza di 5 km circa, aperta a chiunque voglia partecipare a questa giornata di festa e di sport. Contestualmente alla gara agonistica, si svolgeranno anche le gare del settore giovanile, con tanti piccoli atleti che si cimenteranno, a partire dalle ore 9, presso la pista ciclabile del Percorso Verde.
La gara podistica competitiva è aperta a tutti gli atleti tesserati Fidal, Runcard ed Enti di Promozione Sportiva (riconosciuti dal CONI); le iscrizioni sono già aperte all'indirizzo www.dreamrunners.it (informazioni possono essere richieste ai numeri 389.4747779 / 338.1403234 / 335.1621482). E' garantita l’assegnazione di un pacco gara a tutti i partecipanti alla gara, mentre saranno premiati i primi tre assoluti uomini e donne e i primi cinque di ognuna delle nove categorie maschili e le prime dieci delle tre categorie femminili. Premi in natura andranno anche alle società con più iscritti.