mercoledì 22 marzo 2017

STRAMARZOLINA

STRAMARZOLINA

Domenica 19 Marzo, si è svolta la 31° edizione della Stramarzolina, una delle gare più rappresentative della Regione, gara organizzata a Capanne dalla locale Pro Loco. Anche questa manifestazione podistica, ha seguito le orme della Maratonina del Campanile, altra classica del podismo amatoriale umbro costretta a ridimensionarsi nella distanza e nella terminologia per non creare contrasti con i nuovi regolamenti stabiliti dalla Federazione Italiana di atletica Leggera. In sostanza l’organizzazione ha deciso di ripristinare il vecchio tracciato, leggermente più corto rispetto ai canonici 21,097Km della Mezza Maratona, e rinunciando al citata definizione. Tuttavia, pur con qualche centinaio di metri in meno e con una "Corsa Podistica di Km 21" al posto di "Mezza Maratona", ciò non ha impedito di raccogliere un buon numero di partecipanti: circa 400 adulti, suddivisi tra i due traguardi di 21 e 9 km. La gara lunga si è svolta nel solito, suggestivo scenario delle verdi colline che circondano la frazione di Capanne, toccando una serie di piccoli centri urbani, e con arrivo e partenza presso il CVA di Capanne. Nutrita, come sempre, la nostra rappresentanza di atleti, con ben 32 podisti al via.
Nella gara regina, ovvero la 21 km, è apparsa schiacciante la vittoria del keniano Ngeno Daniel Kipkirui, che ha corso in 1h 7min e 34sec, distanziando di oltre 3 minuti il marocchino Youness Zitouni. Terzo posto per  Yassin El Khalil con il tempo di 1h 16min e 27sec. Per quanto riguarda i nostri portacolori, segnaliamo il nono posto assoluto (e secondo di categoria nella SM 45) con il tempo di 1h 23min e 21sec per Marco Tortoioli e l’undicesimo posto assoluto (quinto di categoria nella SM 45) per Marcello Cancelloni che ha saputo tagliare il traguardo bloccando il cronometro sul tempo di 1h 26min e 4sec. Per quanto riguarda i premi di categoria, segnaliamo il secondo posto nella SM 60 per Onelio Ventanni, e il quinto posto nella SM 65 per Stefano Perito.
In campo femminile vittoria per Costanza Martinetti (quarto posto assoluto) con il tempo di 1h 17min e 50 sec alla media di 3min e 42 sec al km, che è stata in grado di precedere l’atleta keniana Wakabu Ruth Chelangat giunta seconda. Ottimo terzo posto sul podio (e ottava atleta assoluta al traguardo), per la nostra atleta Silvia Tamburi, che ha fermato le lancette del cronometro sul tempo di 1h 23min. Inoltre ricordiamo il quattordicesimo posto assoluto per Roberta Pappada (seconda di categoria nella SF 45), il quindicesimo posto assoluto per Michela Barberini (primo posto di categoria nella SF 30) e il diciassettesimo posto assoluto (seconda di categoria nella SF 50)per Silvia del Bianco. Per quanto riguarda i premi di categoria, da segnalare il primo posto nella SF 60 per Luciana Cantini.

Per tutti gli altri risultati dei nostri atleti rimandiamo alla foto in basso.


La 9 km, invece, ha visto la vittoria del giovane Giovanni Trippella che con il tempo di 29min e 55sec ha preceduto sul traguardo Leonardo Grilli giunto secondo; a completare il podio Federico Lucarini, terzo. In campo femminile vittoria per Dottori Francesca che è stata capace di precedere sul traguardo Cassandra Ulivieri (seconda) e Anna Vecchi (terza).

Per tutti gli altri risultati dei nostri atleti impegnati nella mezza rimandiamo alla foto sotto


mercoledì 8 marzo 2017

STRASIMENO 2017

STRASIMENO 2017


 Domenica 5 Marzo si è corsa lungo le strade del lago Trasimeno la sedicesima edizione della Strasimeno, unica manifestazione di atletica leggera umbra a livello internazionale, ufficialmente classificata dalla Fidal, e che quest’anno è stata dichiarata l’edizione dei Record, per il numero di iscritti, circa 1.850 alle gare competitive e 450 ai percorsi non agonistici, e per il tempo impiegato dal frusinate Carmine Buccilli per vincere l’Ultramaratona del Parco del lago Trasimeno; Buccilli ha trionfato correndo i 58 chilometri del percorso più lungo nel fantastico tempo di 3 ore, 28 minuti e 59 secondi, 35 secondi in meno rispetto al record del 2016 realizzato dal maratoneta ucraino Evgenii Glyva. Una media di 3 minuti e 36 secondi al chilometro . La gara si è svolta come oramai da consuetudine, su vari traguardi: i 10 km circa fino a Borghetto, la distanza della mezza maratona fino al traguardo di Passignano; i 34 km del traguardo di San Feliciano; i 42 km del traguardo di Sant’Arcangelo; e poi la gara regina di ultramaratona, ovvero i 58 km con partenza ed arrivo a Castiglione del Lago. Peccato per la pioggia che anche quest’anno ha funestato quasi l’intera gara, ma la Strasimeno ha saputo comunque regalare grandi emozioni agli oltre 2.300 ‘eroici’ partecipanti e a coloro che hanno assistito alle varie fasi della manifestazione sportiva. Dicevamo edizione dei record; e di record potremmo parlare anche per quanto riguarda i risultati di alcuni atleti della nostra società: portiamo a casa tre bellissimi primi posti, con le nostre punte di diamante e rispettivamente con Silvia Tamburi che trionfa nella 58 km femminile, Cristian Marianelli nella maratona maschile e Paola Garinei nella mezza maratona femminile; risultati eccezionali anche per la qualità degli avversari che erano presenti alla manifestazione. Veniamo ora al dettaglio delle gare partendo dalla gara “regina”.  Abbiamo già detto che a trionfare sul traguardo di Castiglione del Lago a suon di record è stato Carmine Buccilli con il tempo di 3h 28min e 59sec che ha preceduto Alberico di Cecco giunto secondo con il tempo di 3h 42min e 43sec e Radojkovic Robert giunto terzo con 3h 46min e 5sec; per i nostri colori segnaliamo che è riuscito a portare a termine la gara anche Filippo Poponesi con il tempo di 5h 49min e 5 sec. In campo femminile abbiamo già detto dello splendido trionfo della nostra
portacolori Silvia Tamburi al suo debutto in una gara simile, e che ha tagliato il traguardo con un grande sorriso e, finalmente, sotto i raggi di un caldo sole con il tempo di 4h 10min e 51sec, e che ha preceduto Federica Moroni giunta seconda in 4h 15min e 56sec e Chiara Milanesi terza in 4h 36min e 58sec. “Bella gara– ha commentato la Tamburi – anche se è stata veramente dura. Ho accelerato verso il 45esimo chilometro per recuperare e dopo il 50esimo sono arrivati fatica e doloretti. La soddisfazione è quindi tanta”. Segnaliamo in questa gara, tra i nostri rappresentanti, il diciannovesimo posto assoluto (e terzo di categoria) per Silvia del Bianco, atleta avvezza a questo tipo di manifestazioni, con il tempo di 5h 38min e 1sec.

Per quanto riguarda il traguardo di Sant’Arcangelo (la maratona per intenderci), abbiamo già detto del trionfo del nostro portacolori Cristian Marianelli con il tempo di 2h 37min e 55sec davanti a Giuseppe Minci (secondo in 2h 38 min e 8 sec per lui) e a Mauro Cardinali (terzo con il tempo di 3h 1 min); segnaliamo inoltre il 58esimo posto assoluto per un altro dei nostri atleti, ovvero Stefano Perito che ha tagliato il traguardo con il tempo di 4h 3min e 28sec. In campo femminile vittoria per Veronica Correale con il tempo di 3h 14min e 22sec, davanti a Sonia Ceretto(seconda in 3h 16min e 44sec)e Sylvia van der Male (terza in 3h 25min e 50sec).

Il traguardo dei 34 km di San Feliciano (ideale trampolino di preparazione per le maratone primaverili), ha visto prevalere Christian Fois con il tempo di , 2h 10min e 4sec davanti a Giorgio Davini, giunto secondo in 2h 11min e 32sec e Evian Morani, terzo in 2h 13min e 25sec; quarto posto assoluto per il nostro Vincenzo Cocca con il tempo di 2h 16min e 57sec, e settimo posto assoluto per un altro dei nostri portacolori, ovvero Marco Tortoioli, che ha fermato il cronometro sul tempo di 2h 17min e 52sec. In campo femminile la vittoria è andata a Emanuela Martinelli (2h 33min e 6sec) davanti a Lorella Buzzelli (seconda in 2h 35min e 27sec) e a Monica Vanni (terza in 2h 39min e 21sec).


Per tutti gli altri risultati dei nostri atleti rimandiamo alla foto in basso.


Nella gara di mezzamartona con arrivo a Passignano, la vittoria è andata a Mohammed Lamiri con il tempo di 1h 14min e 31 sec, che ha preceduto sul traguardo Yassin el Khalil (giunto secondo in 1h 15min e 28sec) e Alessio Biagioni (terzo con il tempo di 1h 18min e 52sec); in questa gara, per quanto riguarda i nostri colori, segnaliamo il primo posto nella categoria G per Onelio Ventanni, il terzo posto nella categoria G per Franco Frenguelli e il quinto posto nella categoria C per Massimiliano Cofani. In campo femminile abbiamo già detto del trionfo di Paola Garinei con il tempo di 1h 24min e 3sec che ha preceduto sul traguardo di Passignano Pina Deiana, giunta seconda in 1h 28min e 16sec, e Francesca Barneschi, terza in 1h 29min; nono posto assoluto (e seconda di categoria) per un’altra nostra rappresentante, ovvero Benedetta Rossi che ha fermato il cronometro sul tempo di 1h 38min e 2sec; per quanto riguarda i premi di categoria, per i nostri portacolori segnaliamo il secondo posto nella categoria O per Luciana Cantini, e il quinto posto nella categoria M per Roberta Pappadà.

Per tutti gli altri risultati dei nostri atleti rimandiamo alla foto in basso.


Il traguardo della 10 km con arrivo al Borghetto, ha visto prevalere l’atleta Lorenzo Martinelli con il tempo di 32min e 35sec davanti a Luca Bistocchi (secondo in 32min e 44sec) e Alessandro Paganelli (terzo in 32min e 52sec). In campo femminile vittoria per Arianna Fabbri con il tempo di 37min e 55sec, davanti a Francesca Dottori (seconda con 39min e 7sec) e Celeste Ferrini (terza in 39min e 30 sec).

Per tutti gli altri risultati dei nostri atleti rimandiamo alla foto in basso.



giovedì 23 febbraio 2017

MARATONA DI SAN VALENTINO: TAMBURI E MARIANELLI CAMPIONI REGIONALI FIDAL



MARATONA DI SAN VALENTINO: TAMBURI E MARIANELLI CAMPIONI REGIONALI FIDAL

Sigilli di Mohamed Hajjy e Silvia Tamburi nella settima edizione della Maratona di San Valentino che si è tenuta Domenica 19 Febbraio. La gara organizzata dall'Amatori Podistica Terni ha visto al via quasi 2000 partecipanti fra la classica sui 42 km e 195 metri e la mezzamaratona. In quest'ultima distanza ad imporsi sono stati un altro magrebino, Yassine Kabbouri, e l'azzurra ex Forestale Deborah Toniolo. Hajjy si è preso la rivincita su Carmine Buccilli, che si impose due stagioni fa a suon di record, grazie al crono di 2h19'01", 25" in meno del rivale. Ha completato il podio Rachid Benhamdane (2h24'11). La gara assegnava anche i titoli regionali FIDAL di tutte le categorie. Quello assoluto se lo è aggiudicato il nostro portacolori Cristian Marianelli (Avis Perugia), splendido quarto assoluto con il tempo di 2h30'57" e primo umbro al traguardo.
La maratona femminile ha visto il trionfo a suon di primato personale di Silvia Tamburi (Avis Perugia) che si è anche aggiudicata il titolo regionale FIDAL. Per lei un crono di 2h49'12", quasi 3' in meno di Paola Salvatori. A completare il podio la croata, già vincitrice in più occasioni, Maria Vrajic che ha chiuso appena sopra le 3 ore. 

Nella mezza maschile Kabbouri ha tagliato il traguardo per primo con il tempo di 1h08'33" precedendo di 33" Alberto Montorio (#iloverun Athletic Terni). Terza piazza per Youssef Aich. Nessun problema nella gara femminile per Deborah Toniolo, già azzurra in molte occasioni internazionali in maratona e mezza, capace di chiudere in 1h19'54" e di distanziare di quasi 3' Eleonora Bazzoni. Appassionante il duello per il terzo gradino del podio fra tre atlete umbre: ad avere la meglio è stata la nostra splendida Paola Garinei (Avis Perugia) che ha fatto fermare il cronometro in 1h24'22", 12" in meno di Federica Poesini (Atl. Capanne); quinta a 15" dalla Garinei Fabiola Cardarelli (#iloverun Athletic Terni). 
Oltre ai già citati splendidi risultati di Marianelli e Tamburi, altri nostri atleti hanno preso parte alla gara; nella maratona segnaliamo il sesto posto di categoria nella SM65 per Stefano Perito e il terzo posto nella SF50 per Silvia del Bianco. Nella mezzamaratona segnaliamo il quarto posto nella categoria SM40 per Vincenzo Cocca, il primo posto nella SF60 per Rossella Cavallari, il secondo posto nella SF50 per Franca Billi e il terzo posto nella SF60 per Luciana Cantini.
Per tutti gli altri risultati dei nostri atleti, seguire il link sotto

mercoledì 15 febbraio 2017

GIULIETTA E ROMEO HALF MARATHON E CENA SOCIALE

GIULIETTA E ROMEO HALF MARATHON E CENA SOCIALE

Decima edizione da record per la Gensan Giulietta e Romeo Half Marathon che si è corsa Domenica 12 febbraio, a Verona. Record del percorso, di pubblico, di solidarietà, di sorrisi, di voglia di esserci e di gareggiare e divertirsi in questa che è la mezza maratona più partecipata del Nord Italia.
La gara maschile ha visto il trionfo del keniano Edwin Koech che ha firmato il primato della gara con una corsa in solidaria dai ritmi elevati; 1 h e 24 sec il tempo firmato all'arrivo in piazza Bra dopo aver attraversato l'Arena. Koech ha colto il secondo successo sulle strade veronesi dopo la Veronamarathon del 2016.  Ha tagliato il traguardo per secondo Bernard Bett che non è riuscito a fare il bis dopo il successo dell'anno passato. Terza posizione invece per il vincitore del 2013, Robert Ndiwa. Dopo il podio spazio anche per i colori azzurri grazie a Xavier Chevrier giunto quarto. In campo femminile, la vittoria è andata a Mimi Bele Gebregeiorges, etiope di nascita ma di passaporto asiatico del Barhein. Era all'esordio in una mezza maratona e non si è certamente risparmiata andando anche lei a fissare con 1 h 9 min e 15 sec il nuovo record della gara. Podio completato da due italiane, le azzurre Fatna Maraoui e Rosalba Console.“
Una gran bella soddisfazione in questa gara, però, viene anche da due dei nostri atleti portacolori dell'Atletica Avis Perugia che si sono cimentati nelle strade Veronesi. Ottime le prestazione dei due, Marco Dionisi, che con il tempo di 1 h 16 min e 49 sec si è classificato in 66esima posizione assoluta (29esima posizione di categoria) e Benedetta Rossi in 1h 33 min e 56 sec, crono che gli ha permesso di tagliare il traguardo in 47esima posizione assoluta femminile (14esima posizione di categoria per lei). Davvero due prestazioni importanti ottenute in una manifestazione bella e competitiva come quella Veronese.

Tornando alle notizie di “casa nostra”, domenica sera si è tenuta presso la pizzeria Giardini Thebris  di Ponte Felcino la cena sociale di inizio anno, evento che ha visto la
partecipazione di numerose persone tra atleti e familiari; con l’occasione è stato presentato anche il nuovo Consiglio Direttivo della società che nei giorni precedenti era stato chiamato in causa per eleggere il presidente riconfermando nella carica Enrico Pompei, che ha provveduto a distribuire le cariche sociali come di seguito riportato:
Vice presidenti- Silvia Bastianelli e Marcello Cancelloni
Segretari- Marco Tortoioli e Gabriele Reali
Tesoriere- Marco Bolletta vice Massimiliano Cofani
Responsabile sito- Filippo Panfili
Distribuzione pettorali- Michela Barberini
Addetto certificati- Silvia Bastianelli
Classifica presenze- Marcello Cancelloni


Inoltre la cena è stato anche un momento per fare il punto della situazione sulle gare che si svolgeranno a breve nel nostro comprensorio e per stabilire quelli che saranno gli obbiettivi stagionali della società, primo fra tutti il tentativo di conquista del campionato italiano Master di mezza maratona.

venerdì 10 febbraio 2017

MARATONINA DEL CAMPANILE




MARATONINA DEL CAMPANILE

Sono stati 411 gli atleti partecipanti alla 28esima Maratonina del Campanile che, come da programma, è partita domenica 5 febbraio alle 9.30 da via Pietro Cestelllini a Ponte San Giovanni di Perugia. I podisti hanno corso in uno suggestivo scenario agreste, costeggiando le colline che si stagliano tra Ponte San Giovanni e il magnifico borgo medievale di Torgiano, comune che eccelle per la qualità dei suoi vini. Rispetto alle precedenti edizioni la classica distanza di 21.097 metri che caratterizza la mezza maratona è stata accorciata di oltre un chilometro dagli organizzatori, in ossequio alle nuove e restrittive norme Fidal con cui l'Ente pubblico che fa capo al Coni ha deciso di regolamentare questo tipo di competizioni. A parte ciò e malgrado il clima piovigginoso, i molti runner hanno vissuto una bellissima mattinata podistica all'interno di un percorso straordinariamente controllato da una nutrita schiera di volontari e, cosa non da poco, del tutto privo di mezzi a motore. Sul piano agonistico, nell'ambito di un percorso decisamente scorrevole, registriamo in campo maschile la vittoria del keniano Daniel Kipkirui Ngeno, con il ragguardevole tempo di 1h 3min 58sec. Secondo, a tenere alti i colori italiani, è giunto l'ottimo Carmine Buccilli con il tempo di 1h 4min 32sec e terzo si è classificato il rappresentante del Marocco Tarik Marhnaoui con il tempo di 1h 5 min 25 sec che ha preceduto di un soffio il suo connazionale Mohamed Hajji giunto quarto. Quinto posto, e primo degli umani potremmo dire, il nostro straordinario rappresentante dell’Avis Perugia Cristian Marianelli con il tempo di 1h 5 min 45 sec che per lunghi tratti ha lottato alla pari con quei mostri sacri dell’atletica che lo hanno preceduto. Sesto posto assoluto, distaccato di quasi tre minuti per Yassin El Khalil. Per quanto riguarda i nostri atleti, segnaliamo il primo posto nella categoria C per Vincenzo Cocca, il secondo posto nella categoria H per Mauro Cambiotti, il terzo e il quinto posto nella categoria G rispettivamente per Onelio Ventanni e Franco Frenguelli.
In campo femminile, invece, podio tutto perugino, con Costanza Martinetti che con il tempo di 1h 13min 51sec precede la coppia tutta Avissina formata da Silvia Tamburi, giunta seconda assoluta con il tempo di 1h 16min 58 sec e Paola Garinei, terza con il tempo di  1h 19 min 36 sec. Per quanto riguarda le nostre rappresentanti, segnaliamo il primo posto di categoria per Tiziana Fiordi nella categoria Q e per Michela Barberini nella categoria L, il terzo posto per Silvia del Bianco nella categoria P, e il quarto posto per Luciana Cantini nella categoria Q. In totale sono stati ben 28 i nostri rappresentanti alla maratonina.

Per tutti gli altri risultati dei nostri atleti, seguire il link sotto
http://www.icron.it/services/classifica/icron.php?gara=2017064&div=COMPETITIVA&page=1&numRows=0&classif=